..ogni anima sa esprimere la poesia





La Cicala e l'armonia

"C'era un citaredo, al quale era propizio il dio tutelare della musica – racconta un discusso testo ermetico. Durante un agone musicale, una corda della sua cetra si spezzò: ciò gli impediva di proseguire la gara; ma intervenne la benevolenza di dio. Una cicala si posò al posto della corda: accordò la sua musica alla musica del brano, e rese di nuovo piena e perfetta l'armonia, in modo che il citaredo ottenne la vittoria e la gloria. Nell'immenso mondo ermetico, non manca mai questa casuale e provvidenziale cicala: questo particolare all'apparenza insignificante. Basta un lievissimo tocco, perché la luce divina trionfi su qualsiasi ombra."

Pietro Citati

I segnali del corpo

reflessologia-plantare

Nessuna situazione è senza via d’uscita;
lo diventa soltanto se la si considera tale.
Perciò è importante ascoltare la propria voce interiore,
i segnali che il corpo invia,
lasciarsi condurre dalle proprie intuizioni
e non dall’opinione degli altri,
per quanto possano essere competenti.
Le conoscenze degli esperti, naturalmente, possono servire;
tuttavia l’ultima decisione e la responsabilità rimane a noi.
Non ci si può sottomettere all’approvazione,
al rifiuto o al consenso degli altri.
Non posso abbandonare la mia vita da qualche parte.
Non posso far vivere la mia vita ad altri.
Devo viverla di prima persona!

Il tuo tesoro

“Là dov'è il tuo tesoro, sarà anche il tuo cuore.”
― MATTEO 6,21

Mantenersi sulla giusta strada.. ossia quella della gioia amore e passione

Oggi non ci si può permettere di fare ciò che non appassiona. Se adesso stai facendo un lavoro che non t’ispira nessuna passione, lascialo! Mai prima d’ora si sono presentate così tante possibilità di usufruire delle proprie risorse creativamente per trasformare i propri desideri in realtà. Non è mai esistito periodo più favorevole per scegliersi l'attività più ideale. Viviamo nel periodo più prospero della storia umana. Le barriere sociali e geografiche sono state completamente rimosse. Oggi, per la prima volta, il mondo è davvero sulla punta delle tue dita. E’ tutto tuo, a tua totale disposizione. Lasciati guidare dal tuo cuore con amore e saggezza.

Matt Traverso

Siamo qui intorno

Oggi è ancora pioggia nei capelli.

E gocciola la vita,
in un secondo, nel silenzio, una folata d’aria e l'anima respira.

Colori scuri si presentano in pozzanghere di pensieri,
momenti che passano.

Gocce di pioggia
afferrano i rami della vita
di un viale ormai lungo un giorno.

Ciao Giuseppe,
vecchio caro amico,
il tempo è andato.
Il tuo tempo con noi è stato lungo,
tanti momenti insieme, Milano, Canova, Milano
e ancora Canova.

Ora sei qui,
tanti amici,
ti sentiamo nell’aria, ti vediamo nei tuoi posti così amati.

Allungo le mani nel vuoto e disegno il tuo viso.

Ti abbiamo portato giù,
come hai detto l’ultima volta che mi hai parlato.

Ti voglio bene,

ti vogliamo bene,
e sarai sempre nei nostri pensieri.

Ciao Giuseppe.

Mauro 59 - Chiesa di Canova 23 agosto 2014


 

Pagina 1 di 23

Go to top

CamminaMente usa i cookie Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di offrire servizi utili ai visitatori. In nessun caso i dati raccolti verranno utilizzati per scopi diversi dalla nevigazione ed utilizzo del sito camminamente.it Per approfondire privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information