ALEKO
coreografia di Sidi Larbi Cherkaoui e Damien Jalet
creato e danzato da Alexandra Gilbert e Damien Jalet

 

 


 

“Aleko” è stato creato nel marzo 2006 presso il Museo d’Arte Contemporanea di Aomori in Giappone. La coreografia è liberamente ispirata al romanzo di A.S. Puškin “Gli Zingari” che racconta la tragica storia di Aleko, un esiliato Russo che, per passione, arriva ad uccide la propria compagnia, una volta scoperto il suo tradimento. In maniera a volte sottile, a volte complessa, Sidi Larbi Cherkaoui e Damien Jalet reinventano questa storia mettendo a confronto alcuni elementi folkloristici dei Balcani con elementi culturali e mitologici giapponesi.
Il tema della libertà, dell’esilio e della perdita della persona amata sono conservati e reinterpretati in una coreografia fluida, molto fisica e carica emotivamente.

 

SIDI LARBI CHERKAOUI nasce in Belgio, ad Anversa da padre di origini marocchine. Si forma presso la scuola P.A.R.T.S. diretta da Anne Teresa De Keersmaeker, la coreografa della compagnia Rosas. Nel 1995 vince il primo premio nel concorso “The Best Belgian Solo” organizzato a Gand da Alain Platel. Successivamente aver danzato per Platel, incomincia a lavorare come coreografo affiliato per la compagnia Les Ballet C.de la B.. Nel 2001, presenta la sua prima coreografia “Rien de Rien” riscontrando subito il favore di pubblico e critica. Seguono i lavori “Foi”, “Tempus Fugit”, “Zero Degree” (in coppia con il coreografo Akram Khan), “Myth” e i più recenti “Sutra” e “Apocrifu”. Cherkaoui lavora con le più grandi compagnie e per i più grandi teatri europei, tra i quali il Grande Teatro di Ginevra e il Balletto di MonteCarlo, che gli commissionano coreografie. Adulato dalla critica internazionale, è considerato uno tra i più importanti coreografi della nuova generazione.


DAMIEN JALET nasce in Belgio. Frequenta un corso di teatro presso l’I.N.S.A.S. (Istituto Nazionale per le Arti Performative) a Bruxelles prima di approfondire i suoi studi di danza in Belgio e a New York. Nel 1998, debutta nello spettacolo di Wim Vandekeybus “The Day of Heaven and Hell”. Danza successivamente per coreografi come Ted Stoffer e Christine De Smedt. Nel 2000 incomincia un’intensa collaborazione con Sidi Larbi Cherkaoui all’interno della compagnia Les Ballet C.de la B.. Hanno creato insieme gli spettacoli “Rien de rien” (2000), “Foi” (2003), “Tempus Fugit” (2004) e “Myth” (2006). Nel 2003 Damien Jalet è stato proclamato Miglior Giovane Danzatore da "Le Ballet International".
?
Share on Pinterest
There are no intro image.
Share with your friends








Submit
Seguici su
Facebook

enrica-facebookriccardo-ronzonimelissa-facebook





camminamente facebook smalllocandina-effeemmestudioProf-Cannella-facebook



icona facebook macromamma

Copyright © 2007 CamminaMente. Tutti i diritti riservati. Ripubblicazione o distribuzione dei contenuti sono espressamente vietate senza permesso scritto.| c.f. 94132270367

Privacy | Sitemap | Credits

CamminaMente usa i cookie,

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di offrire servizi utili ai visitatori. In nessun caso i dati raccolti verranno utilizzati per scopi diversi dalla nevigazione ed utilizzo del sito camminamente.it