Fotografica

 

Fotografie di CamminaMente - Andrea Faedi

 

“Istantanee di momenti e come tali fuggevoli.

Ma semplici attimi che mi colpiscono,
mi rapiscono,
mi fanno sentire vivo,
emotivo,
costituito di sensibile passione.

Un respiro, lo scatto non frettoloso nonostante la rapidità,
e viene immortalato lo stupore del bambino, curioso, fantasioso.
Generosa immaginazione di una mente che vola
e di un cuore che palpita gustosamente.

Le riguardo,
riascolto profumi,
riassaporo momenti,
annuso nuovamente i colori,
risalgo gradini della mia strada di uomo.

E per quanto possano essere datate,
non sono mai per forza lontane.
Sono parte di me
e io sono in parte dentro di loro.

Né la sabbia del tempo né il vento o nessuno lo puo' cambiare."

Andrea

nebbia e nu...
nebbia e nuvole nebbia e nuvole
alghe di mo...
alghe di montagna alghe di montagna
camminando ...
camminando sulle acque camminando sulle acque
ma-me-li
ma-me-li ma-me-li
risparmio e...
risparmio energetico risparmio energetico
abbandonata...
abbandonata alle onde abbandonata alle onde
penetrabile...
penetrabile armatura penetrabile armatura
capillari
capillari capillari
natura in f...
natura in fiore natura in fiore
guardia
guardia guardia
penelope 20...
penelope 2008 penelope 2008
cuore umbro
cuore umbro cuore umbro
lacrime di ...
lacrime di ghiaccio lacrime di ghiaccio
radiografia
radiografia radiografia

 

 

‘’Un incontro fatale’’

 

 

Conosco EDO, Andrea Faedi, da alcuni anni.
Un incontro ‘fatale’ con un’anima da artista che sarebbe diventato, di lì a qualche tempo, uno dei protagonisti della nascita di CamminaMente. Suo è il logo del Circolo, sua l’immagine simbolo della stanza viola e delle attività che vi si svolgevano, suoi deliziosi servizi fotografici e racconti, sue infinite ispirazioni e continuo supporto e collaborazione.
Ho visto nascere e crescere la sua creatività e sono molto felice di pubblicare e mettere a disposizione di tutti le sue ultime ‘fatiche’, DEEP-INGERE.
Sono certa che troverete il suo lavoro molto interessante e mi auguro che vi venga voglia, come è venuta a me, di farvi realizzare un’opera unica da regalare, da mettere in un angolo speciale della vostra casa, da gustarvi con ogni volta rinnovato piacere.

Enrica Artaria

 

DEEP – INGERE ®

 


Un piccolo gioco di parole, tra l’inglese “profondo” ed il latino “ingegno” o addirittura ancora dall’inglese “motore” (engine).
Perché in fondo, questa mia attività, è nata anche da una creatività profonda ed ingegnosa e perché è stata una propulsione continua sino ad ora…

 

Ho iniziato quasi per gioco, dalla voglia di fare qualcosa con le mie mani, qualcosa di unico e possibilmente, originale.
Spinto da curiosità e da quella mia usuale ed “insana” ricercatezza che mi cresce dentro quando voglio fare alcuni pensieri ad alcune persone per me speciali.
Ed è stato un attimo: ho realizzato che avrei potuto farlo, che lo volevo fare.
E così, dal nulla, come sospinto da un vento carico di entusiasmo, sono andato immediatamente a comprare la mia prima tela, il mio primo pennello ed i primi colori.
Deciso.
Con quella spinta forte, sicura, azzardata, ma assolutamente e totalmente istintiva.
Sentivo.
Sentivo fortemente che era la cosa giusta, gustavo la foga, la forza e l’eccitato trasporto che mi dava questa scelta.


Il primo contatto è stato incredibile, come tutti i primi incontri della vita, pieno di magia, di sana tensione, di emozione: “Bene, e adesso con te cosa ci faccio?!?”
E tutto invece è stato naturale, mi sono dedicato alla tela con l’attenzione ed il trasporto che meritava, carico ed ispirato. Con la stessa dedizione che avrei avuto per il destinatario che l’avrebbe ricevuta.
E la tela mi ha parlato.
Incredibilmente mi ha raccontato di me, di quanto mi stesse aspettando, di come mi vedeva.
Ed ogni volta che ne prendo una nuova per un nuovo quadro o improvviso una nuova tecnica, eccola che mi narra di me, di come mi osserva mutare di fronte a lei perché di volta in volta mi pongo in modo differente e lo noto nella scelta dei colori, dell’elaborazione e dei soggetti.


Nel dipingere, come nella vita, talvolta capita di commettere qualche errore, che poi si prova a risolvere o correggere in un qualche modo, a volte con successo, altre volte meno.
E’ interessante come alcune particolari macchie sbagliate, seppur nascoste perché poi coperte da strati di altro colore a camuffarle, magari alla fine emergano lo stesso, si riaffaccino e si ripropongano….Eh no, non si sfugge…
Ma si impara dai propri errori ed ho commesso sbagli che la volta successiva non ho ripetuto pur spingendomi oltre cercando di superarmi.


Ho poi sempre fotografato tutte le fasi delle mie creazioni, dalla tela bianca a lavoro ultimato.
L’ho fatto e continuerò a farlo con grande soddisfazione perché non è qualcosa di mentale, tutt’altro, è molto naturale come lo è la nascita e la vita in fondo…
E’ veder crescere qualcosa di cui si è generatori, probabilmente di se stessi in senso lato, fissando momenti e step di crescita.
Un passo-passo che evidenzia il mutare ed il prendere forma, il divenire ed il maturare, l’arricchirsi di dettagli e suoni, colori e contorni.
Lo sfondo come ambiente, i contorni come aure variopinte e con spessori diversi, i colori come spirito e umore ed i dettagli sfocati o precisi come fasi di sviluppo. Ed affiorano dettagli curiosi che nelle mie elaborazioni mi evidenziano le persone in modo differente, come se emergessero tratti del carattere, della personalità, del vissuto di ognuno.


Sorrido di gusto e con soddisfazione al pensiero di aver trovato un nuovo ed un altro, l’ennesimo, modo per me di esprimermi e comunicare, un’altra via…è come aver prolungato le mie braccia e poter ora abbracciare ancora più gente…è davvero bellissimo!!


E così, nell’arco di poco tempo, mi è già capitato di dipingere un po’ di tutto e un po’ per tutti.
Piante e persone, bambini e anziani, nudi integrali e forme astratte, cari che non ci sono più, rielaborazioni di tratti personali, personaggi famosi, musicisti e persone normali, conoscenti e perfetti sconosciuti.
Tutti, nessuno escluso, mi hanno dato e trasmesso qualcosa di importante.
Perché che ne abbia fatto doni a persone care o ne abbia venduti beh, è sempre stato il dono di una ricchezza profonda, qualcosa che ha accresciuto il mio “sentire”, per capire meglio me stesso e gli altri, cercando di comprendere sempre un po’ di più, sempre più a fondo…


Un bell’esercizio, non c’è che dire…

 

EdoArtDesign

 

© 2010 EdoArtDesign
Per contatti, informazioni e preventivi
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

camminament...
camminamente camminamente
padre_figli
padre_figli padre_figli
bambina
bambina bambina
a matter of...
a matter of bruce a matter of bruce
logoedo
logoedo logoedo
bono vox
bono vox bono vox
angus young
angus young angus young
albero
albero albero

 

Go to top

CamminaMente usa i cookie Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di offrire servizi utili ai visitatori. In nessun caso i dati raccolti verranno utilizzati per scopi diversi dalla nevigazione ed utilizzo del sito camminamente.it Per approfondire privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information