I MALTAGLIATI DELLA NONNA

Ingredienti:


Per la pasta (4 persone):

200 g farina di farro bianca

Acqua

Sale

Per la zuppa:

10 foglie  di salvia

1 rametto di rosmarino

1 pezzetto di alga Kombu

400 g fagioli borlotti secchi

1 cipolla

2 carote

1 gambo di sedano

1 cucchiaio di miso di orzo

Olio di sesamo

 

Fare una sfoglia  con la farina, un pizzico di sale e un pò d’acqua. Tenere l’impasto un pò duro. Tirare la pastella con la macchina apposita, regolando lo spessore sul 7. Ritagliare  degli straccetti di pasta irregolare lunghi circa 4 cm e stretti 1 cm.

Mettere in ammollo i fagioli la sera precedente. Fare un trito di salvia e rosmarino e versarlo in una pentola a pressione insieme ad un filo d’olio di sesamo. Nel frattempo tagliare  finemente la cipolla, le carote ed il sedano e versarli nella pentola insieme agli aromi. Aggiungere un pizzico di sale. Quando le verdure sono morbide, unire i fagioli e mescolare bene per amalgamare tutti gli ingredienti. Versare acqua nella pentola fino a coprire i legumi di oltre due dita. Aggiungere un pezzetto di alga Kombu  e lasciare cuocere 1 ora e mezzo dal fischio.  A cottura ultimata, passare al passaverdura i fagioli direttamente in un’altra pentola. Portare a bollore e, se necessario, aggiungere un pò di acqua per cuocere i maltagliati. Fare bollire ancora 15 minuti, poi aggiungere 1 cucchiaio di miso di orzo stemperato  e ½ cucchiaio di aceto di riso. Lasciare riposare 5 minuti e servire calda. E’  una ricetta che facevano anche le nostre nonne con ingredienti  poveri  ma  squisiti. 


maltagliati-della-nonna.

 

Share on Pinterest
There are no intro image.
Share with your friends








Submit