natale di macromamma
 
natale-macromamma.
 
NATALE, UN GIORNO

di Hirokazu Ogura

Perché
dappertutto ci sono cosi tanti recinti?
In fondo tutto il mondo e un grande recinto.
Perché
la gente parla lingue diverse?
In fondo tutti diciamo le stesse cose.
Perché
il colore della pelle non e indifferente?
In fondo siamo tutti diversi.
Perché
gli adulti fanno la guerra?
Dio certamente non lo vuole.
Perché
avvelenano la terra?
Abbiamo solo quella.

A Natale - un giorno - gli uomini andranno d’accordo in tutto il mondo.
Allora ci sarà un enorme albero di Natale con milioni di candele.
Ognuno ne terrà una in mano, e nessuno riuscirà a vedere l’enorme albero fino alla punta.

Allora tutti si diranno "Buon Natale!" a Natale, un giorno.
 
LE RICETTE PER LA NOTTE DI NATALE
 
Mousse di salmone

mousse_di-salmone

 
2 scatole di salmone cotto al naturale (o salmone fresco cotto a vapore) – il succo di due limoni – 3 ravanelli grattugiati finemente – un mazzetto di prezzemolo fresco tritato – un cipollotto tritato finemente – sale marino fine un pizzico – tamari – due tuorli di uovo fresco .

Cuocere a bagnomaria per cinque minuti i tuorli con il succo di limone e il sale. Sbattere bene il preparato.
Pulire il salmone, metterlo in frullatore, unire la crema di uova, i ravanelli, il prezzemolo, il cipollotto e gocce di tamari.
Frullare ad ottenere una crema morbida.
Servire fresco su tartine e decorare con una fogliolina di prezzemolo o di menta o di timo
Per le tartine: usare delle fette sottili di pane fresco di segale o riso o farro oppure delle cialde di riso o farro (si trovano già pronte anche di misura piccola)


Crema di zucca alle mandorle

crema-di-zucca.

Un chilo di zucca gialla dolce pulita e tagliata a dadini – una cipolla gialla tagliata a spicchi sottili – 30 g di mandorle pelate, tostate e tritate – otto bicchieri di brodo di kombu (alga laminaria cotta per 30’ in acqua e tamari con zenzero) – un bicchiere di latte di soia – sale q.b. – crostini di pane tostati al forno – prezzemolo – 1 C di olio di sesamo

Rosolare la cipolla nell’olio di sesamo a pentola calda, aggiungere i dadini di zucca, mescolare e rosolare per qualche minuto, aggiungere il brodo di kombu, il sale e cuocere a fuoco lento e coperto per 30’.Passare quindi a crema con il passaverdura o un frullino manuale.
Rimettere la pentola sul fuoco.
Aggiungere il latte di soia, mescolare bene.
Portare a bollore e spegnere.
Servire caldo decorato con le mandorle, i crostini di pane e il prezzemolo tritato.
 

 

Carciofi farciti al riso selvatico

carciofi-ripieni.

8 carciofi romani – 1 tazza di riso selvatico (quello degli indiani del Nord America) – 2 C di prezzemolo tritato – ½ c di dragoncello – il succo di un limone – ½ c di timo – olio di oliva extra vergine – sale marino fine – un pizzico di peperoncino – qualche fettina di seitan di farro naturale tritato finemente e rosolato in padella con olio di sesamo

Cuocere il riso per 45’ con acqua e sale. Condire con il prezzemolo tritato, gli aromi, un cucchiaio di olio extra vergine, il peperoncino, un pizzico di sale marino e gocce di tamari, il seitan e mescolare bene il tutto.
Pulire i carciofi e svuotarli della parte interna.
Scottarli in acqua salata per 10’ oppure cuocerli a vapore. Scolare.
Farcire l’interno di ciascuno con l’impasto preparato.
Stendere i carciofi in una teglia, condire con olio di sesamo, succo di limone e tamari. Infornare a 200° per una trentina di minuti.
Servire caldi.
 

Paté di lenticchie

pate-lenticchie.

180 g di frutta secca mista tostata e tritata (noci, pinoli, mandorle, nocciole) – 180 g di lenticchie verdi piccole e rosse ( pulire bene e lasciare a bagno poche ore) – un gambo di sedano – una cipolla grossa – una patata dolce cotta a vapore – uno spicchio di aglio (facoltativo) – 2 C di burro di sesamo (tahin) – un pizzico di timo e di origano – sale marino – tamari – aceto di riso.

Cuocere le lenticchie in acqua leggermente salata a pressione per 45’ e scolare.
Versare in una ciotola grande.
Aggiungere la frutta secca, il sedano lavato e tagliato fine, la cipolla tagliata finemente, l’aglio tagliato fine, il burro di sesamo, un pizzico di sale, gocce di tamari, gocce di aceto di riso , la patata dolce tagliata a pezzettini.
Amalgamare molto bene, tipo purea. Versare in uno stampo per plum cake.
Cuocere in forno per 1 ora a 200°.
Servire tagliato a fettine su un piatto di portata decorato opportunamente.
Va bene sia caldo che freddo.
Accompagnare con una insalata fresca, Valeriana – radicchio rosso – rucola – riccia – cicorino – finocchietto selvatico – foglioline di menta – chicchi di melagrana – uvette –
Condire con una salsa a base di olio di oliva extra vergine, limone, tamari, timo, origano, rosmarino preparata un’oretta prima per insaporirsi bene.
Servire abbondante in una ciotola colorata.
 

I DOLCI

Torrone di sesamo

torrone_sesamo

250 g di semi di sesamo, lavato bene in setaccio e acqua corrente – 250 g di malto di orzo – 100 g di mandorle bianche – 100 g di miele di arancio – 100 g di scorza di mandarino tritata – 1 pizzico di cannella in polvere – olio di sesamo e un pizzico di sale
Tostare il sesamo in padella (usare quella in ghisa possibilmente o antiaderente). Versare in una casseruola il miele e il malto. Cuocere fino a quando, versando una goccia in acqua fredda, non si rapprende.
Togliere dal fuoco.
Aggiungere i semi di sesamo, le mandorle intere, la scorza di mandarino, la cannella e il sale.
Mescolare velocemente per 15 minuti.
Stendere l’impasto (su un piano di marmo o un tagliere grande di legno, ben unto di olio di sesamo) in strato uniforme alto 1 cm
Lasciare raffreddare. Tagliare a pezzettini. Servire.
 
Crema di cioccolata

crema-cioccolata.

 

Cacao magro non zuccherato (ottimo del commercio equo) 6 C – 1 lt di latte di riso puro – malto di riso 6 C – vino passito 1 C - fiocchi di agar agar 2 C – O.E. di arancio – bastoncino di cannella – vaniglia in polvere.
Mettere in una casseruola il latte di riso, il cacao, il malto, l’agar agar, un pezzetto di cannella, qualche goccia di O.E. di arancio, un pizzico di vaniglia in polvere.
Cuocere per 10’ mescolando bene, aggiungere il vino passito alla fine.
Togliere il bastoncino di cannella.
Versare in coppette e servire con una spruzzata di panna montata!
(per gli allergici usare la panna di soia)

 

ALCUNE BEVANDE PER IL NATALE


Aperitivo

Con tè MU – ½ lt di succo di mela – succo di arancia – fettine di arancia – mirin o passito di Pantelleria
(può essere servito sia caldo che freddo)


Liquore al tè

 

Tè verde 60 g – grappa casalinga 2 litri(o sakè se si vuole dare un sapore orientale) – sciroppo di malto di riso o mais o orzo (danno sapori leggermente diversi) 2 C
Lasciare in infuso il tè in acqua bollente per 15.’
Aggiungere la grappa o il sakè (bevanda di riso).
Lasciare in infusione per 24 ore. Poi filtrare, unire lo sciroppo di malto.
E’ una ottima bevanda dopo pasto per stimolare la digestione. Adatta all’inverno.

Punch caldo


Tè MU – una buona dose di sakè o acquavite d’uva o vino bianco secco –gocce di O.E. di arancio – buccia di mandarino – buccia di limone
Portare gli ingredienti a bollore in una casseruola.
Servire caldo.

Le ricette generalmente si intendono per 4 persone
Gli ingredienti sono sempre biologici e freschi
Il lavoro è attento e manuale e richiede calma e tempo perciò prepariamo i piatti con dovuto anticipo


E per concludere non puo' mancare "Il Signor Panettone"

panettone-macromamma.

ed ecco il risultato

panettone_intero.

 

 

Provate anche voi, sara' un divertimento per tutta la famiglia.

AUGURI, AUGURI, AUGURI

 

 

Share on Pinterest
There are no intro image.
Share with your friends








Submit