Matteo , un nostro amico di 5 mesi, ha deciso di iniziare lo svezzamento dal seno materno e la sua mamma, sensibile alle nostre pubblicazioni, ci ha cosi contattato. Insieme abbiamo preparato un menu' “tipo” adatto per il suo piccolo. Pubblichiamo il cibo cucinato quel giorno insieme alle foto di Matteo che dopo la cottura della sua pappa, ha pensato bene di mangiarsela immediatamente manifestando il suo apprezzamento con un forte sgambettamento gioioso .

 

MENU' SVEZZAMENTO

 

Crema di riso


ingredienti:

1 bicchiere di riso integrale
1/2 prugna umeboshi
3 mandorle pelate tostate
1 pezzetto di alga kombu

Lavare bene il riso e versarlo in pentola a pressione insieme a tutti gli ingredienti.aggiungere 10 bicchieri di acqua. Chiudere con il coperchio e portare a bollore.dal fischio della pentola, cuocere 2 ore a fiamma bassa. Lasciare scendere la pressione e passare a mano con il passaverdura rendendo il riso ad una consistenza cremosa. Conservare in luogo fresco o frigorifero per massimo 2 giorni.

(l’ideale sarebbe di fare ogni giorno il latte di riso fresco e non lasciarlo a lungo in frigorifero)

 

 

corso svezzamento.

Kanten di mela

ingredienti:

1 bicchiere di succo di mela
1/2 cucchiaio di kuzu morino

Versare il succo di mela in un tegame, aggiungere il kuzu e mescolarlo bene al succo fino a farlo sciogliere. Accendere il fuoco . Girare continuamente con un cucchiaio di legno fino a quando il succo si addensa e diventa un po' gelatinoso. Spegnere il fuoco e servire tiepido o a temperatura ambiente.

Purea di mele (o zucca o pere)


ingredienti:

1 mela(o 1 pezzo di zucca o 1 pera)
acqua
1 punta di cucchiaino di kuzu

Sbucciare una mela e tagliarla a fettine sottili. Metterla in un pentolino insieme ad un dito d'acqua. Aggiungere il kuzu e stemperarlo bene. Fare bollire e poi abbassare la fiamma e continuare a cuocere coperta per circa 15 minuti. Rendere la crema a purea con l'aiuto di un pestello o passaverdura, senza utilizzare strumenti elettrici. Unire la purea ottenuta alla crema di riso gia' pronta nella misura di 1 a 2 ( 1 cucchiaio di purea e due cucchiai di crema )

corso svezzamento.

 

 

Cottura dei legumi


INGREDIENTI:

½ bicchiere di azuki (o ceci,o borlotti)

Mettere in ammollo il legume la sera precedente.al mattino, scolare e cuocere in pentola a pressione con un pezzetto di alga kombu .Coprire con l'acqua fino a due dita sopra il volume del legume. Chiudere con il coperchio e fare cuocere per due ore dopo il fischio, su fuoco piccolo e basso. Spegnere e lasciare scendere la pressione naturalmente. Passare al passaverdura il legume cotto.si puo' unire alla crema di riso gia' pronta, oppure alle verdure o addirittura nella zuppa.
Nel caso di lenticchie rosse decorticate , non necessitano di ammollo e dopo averle ben lavate, vanno messe in pentola normale con un pezzetto di alga kombu e con acqua (sempre due dita sopra il volume del legume.) si lasciano cuocere circa 40 minuti e poi si passano al passaverdura come gli altri legumi.

Brodo di verdure


INGREDIENTI:

cipolla, carota, broccolo,
alka wakame

Versare l'acqua in un tegame, aggiungere le verdure tagliate a pezzetti piccoli e le alghe, fare bollire circa 20 minuti. Utilizzare il brodo per le varie preparazioni, si possono sostituire le verdure scritte sopra con altre verdure quali porro, finocchio, zucca , cavolfiore, pastinaca, patata dolce. E' molto importante usare verdure dal sapore dolce e non aggiungere sale. E' bene alternare anche le alghe e sostituire la wakame con la nori.

 

 

corso svezzamento.

 

natale di macromamma
 
natale-macromamma.
 
NATALE, UN GIORNO

di Hirokazu Ogura

Perché
dappertutto ci sono cosi tanti recinti?
In fondo tutto il mondo e un grande recinto.
Perché
la gente parla lingue diverse?
In fondo tutti diciamo le stesse cose.
Perché
il colore della pelle non e indifferente?
In fondo siamo tutti diversi.
Perché
gli adulti fanno la guerra?
Dio certamente non lo vuole.
Perché
avvelenano la terra?
Abbiamo solo quella.

A Natale - un giorno - gli uomini andranno d’accordo in tutto il mondo.
Allora ci sarà un enorme albero di Natale con milioni di candele.
Ognuno ne terrà una in mano, e nessuno riuscirà a vedere l’enorme albero fino alla punta.

Allora tutti si diranno "Buon Natale!" a Natale, un giorno.
 
LE RICETTE PER LA NOTTE DI NATALE
 
Mousse di salmone

mousse_di-salmone

 
2 scatole di salmone cotto al naturale (o salmone fresco cotto a vapore) – il succo di due limoni – 3 ravanelli grattugiati finemente – un mazzetto di prezzemolo fresco tritato – un cipollotto tritato finemente – sale marino fine un pizzico – tamari – due tuorli di uovo fresco .

Cuocere a bagnomaria per cinque minuti i tuorli con il succo di limone e il sale. Sbattere bene il preparato.
Pulire il salmone, metterlo in frullatore, unire la crema di uova, i ravanelli, il prezzemolo, il cipollotto e gocce di tamari.
Frullare ad ottenere una crema morbida.
Servire fresco su tartine e decorare con una fogliolina di prezzemolo o di menta o di timo
Per le tartine: usare delle fette sottili di pane fresco di segale o riso o farro oppure delle cialde di riso o farro (si trovano già pronte anche di misura piccola)


Crema di zucca alle mandorle

crema-di-zucca.

Un chilo di zucca gialla dolce pulita e tagliata a dadini – una cipolla gialla tagliata a spicchi sottili – 30 g di mandorle pelate, tostate e tritate – otto bicchieri di brodo di kombu (alga laminaria cotta per 30’ in acqua e tamari con zenzero) – un bicchiere di latte di soia – sale q.b. – crostini di pane tostati al forno – prezzemolo – 1 C di olio di sesamo

Rosolare la cipolla nell’olio di sesamo a pentola calda, aggiungere i dadini di zucca, mescolare e rosolare per qualche minuto, aggiungere il brodo di kombu, il sale e cuocere a fuoco lento e coperto per 30’.Passare quindi a crema con il passaverdura o un frullino manuale.
Rimettere la pentola sul fuoco.
Aggiungere il latte di soia, mescolare bene.
Portare a bollore e spegnere.
Servire caldo decorato con le mandorle, i crostini di pane e il prezzemolo tritato.
 

 

Carciofi farciti al riso selvatico

carciofi-ripieni.

8 carciofi romani – 1 tazza di riso selvatico (quello degli indiani del Nord America) – 2 C di prezzemolo tritato – ½ c di dragoncello – il succo di un limone – ½ c di timo – olio di oliva extra vergine – sale marino fine – un pizzico di peperoncino – qualche fettina di seitan di farro naturale tritato finemente e rosolato in padella con olio di sesamo

Cuocere il riso per 45’ con acqua e sale. Condire con il prezzemolo tritato, gli aromi, un cucchiaio di olio extra vergine, il peperoncino, un pizzico di sale marino e gocce di tamari, il seitan e mescolare bene il tutto.
Pulire i carciofi e svuotarli della parte interna.
Scottarli in acqua salata per 10’ oppure cuocerli a vapore. Scolare.
Farcire l’interno di ciascuno con l’impasto preparato.
Stendere i carciofi in una teglia, condire con olio di sesamo, succo di limone e tamari. Infornare a 200° per una trentina di minuti.
Servire caldi.
 

Paté di lenticchie

pate-lenticchie.

180 g di frutta secca mista tostata e tritata (noci, pinoli, mandorle, nocciole) – 180 g di lenticchie verdi piccole e rosse ( pulire bene e lasciare a bagno poche ore) – un gambo di sedano – una cipolla grossa – una patata dolce cotta a vapore – uno spicchio di aglio (facoltativo) – 2 C di burro di sesamo (tahin) – un pizzico di timo e di origano – sale marino – tamari – aceto di riso.

Cuocere le lenticchie in acqua leggermente salata a pressione per 45’ e scolare.
Versare in una ciotola grande.
Aggiungere la frutta secca, il sedano lavato e tagliato fine, la cipolla tagliata finemente, l’aglio tagliato fine, il burro di sesamo, un pizzico di sale, gocce di tamari, gocce di aceto di riso , la patata dolce tagliata a pezzettini.
Amalgamare molto bene, tipo purea. Versare in uno stampo per plum cake.
Cuocere in forno per 1 ora a 200°.
Servire tagliato a fettine su un piatto di portata decorato opportunamente.
Va bene sia caldo che freddo.
Accompagnare con una insalata fresca, Valeriana – radicchio rosso – rucola – riccia – cicorino – finocchietto selvatico – foglioline di menta – chicchi di melagrana – uvette –
Condire con una salsa a base di olio di oliva extra vergine, limone, tamari, timo, origano, rosmarino preparata un’oretta prima per insaporirsi bene.
Servire abbondante in una ciotola colorata.
 

I DOLCI

Torrone di sesamo

torrone_sesamo

250 g di semi di sesamo, lavato bene in setaccio e acqua corrente – 250 g di malto di orzo – 100 g di mandorle bianche – 100 g di miele di arancio – 100 g di scorza di mandarino tritata – 1 pizzico di cannella in polvere – olio di sesamo e un pizzico di sale
Tostare il sesamo in padella (usare quella in ghisa possibilmente o antiaderente). Versare in una casseruola il miele e il malto. Cuocere fino a quando, versando una goccia in acqua fredda, non si rapprende.
Togliere dal fuoco.
Aggiungere i semi di sesamo, le mandorle intere, la scorza di mandarino, la cannella e il sale.
Mescolare velocemente per 15 minuti.
Stendere l’impasto (su un piano di marmo o un tagliere grande di legno, ben unto di olio di sesamo) in strato uniforme alto 1 cm
Lasciare raffreddare. Tagliare a pezzettini. Servire.
 
Crema di cioccolata

crema-cioccolata.

 

Cacao magro non zuccherato (ottimo del commercio equo) 6 C – 1 lt di latte di riso puro – malto di riso 6 C – vino passito 1 C - fiocchi di agar agar 2 C – O.E. di arancio – bastoncino di cannella – vaniglia in polvere.
Mettere in una casseruola il latte di riso, il cacao, il malto, l’agar agar, un pezzetto di cannella, qualche goccia di O.E. di arancio, un pizzico di vaniglia in polvere.
Cuocere per 10’ mescolando bene, aggiungere il vino passito alla fine.
Togliere il bastoncino di cannella.
Versare in coppette e servire con una spruzzata di panna montata!
(per gli allergici usare la panna di soia)

 

ALCUNE BEVANDE PER IL NATALE


Aperitivo

Con tè MU – ½ lt di succo di mela – succo di arancia – fettine di arancia – mirin o passito di Pantelleria
(può essere servito sia caldo che freddo)


Liquore al tè

 

Tè verde 60 g – grappa casalinga 2 litri(o sakè se si vuole dare un sapore orientale) – sciroppo di malto di riso o mais o orzo (danno sapori leggermente diversi) 2 C
Lasciare in infuso il tè in acqua bollente per 15.’
Aggiungere la grappa o il sakè (bevanda di riso).
Lasciare in infusione per 24 ore. Poi filtrare, unire lo sciroppo di malto.
E’ una ottima bevanda dopo pasto per stimolare la digestione. Adatta all’inverno.

Punch caldo


Tè MU – una buona dose di sakè o acquavite d’uva o vino bianco secco –gocce di O.E. di arancio – buccia di mandarino – buccia di limone
Portare gli ingredienti a bollore in una casseruola.
Servire caldo.

Le ricette generalmente si intendono per 4 persone
Gli ingredienti sono sempre biologici e freschi
Il lavoro è attento e manuale e richiede calma e tempo perciò prepariamo i piatti con dovuto anticipo


E per concludere non puo' mancare "Il Signor Panettone"

panettone-macromamma.

ed ecco il risultato

panettone_intero.

 

 

Provate anche voi, sara' un divertimento per tutta la famiglia.

AUGURI, AUGURI, AUGURI

 

 

Questa estate abbiamo organizzato una festa in onore di GERONIMO STILTON per un gruppo di bambini di Macromamma.

geronimo-stilton.

Chi è Geronimo Stilton? E’ un tipo, anzi un topo piuttosto distratto, con la testa tra le nuvole … Dirige una casa editrice, ma la sua vera passione è scrivere. I suoi libri, infatti, sull’Isola dei Topi sono tutti dei bestsellers, storie coi baffi, più gustose del groviera, più saporite del gorgonzola. Parola di Stilton!

 

 

geronimo

 

 

Il signor Stilton adora la cioccolata calda fondente, i cioccolatini di gorgonzola e le tartine di mozzarella fusa e, leggendo le sue storie, abbiamo trovato un fantastico menu che è stato proposto ai nostri piccoli ospiti:

 

 

menu-da-paura.

 

 

Abbiamo cercato di creare delle ricette adatte a tutti i bambini, i loro amici e i genitori che vogliono provare a realizzarle.

Ci auguriamo che piacciano e che li facciano felici, così come hanno divertito noi nel crearle e i nostri ospiti nel divorare i piatti!


Occhi di pipistrello misti

 

Olive verdi e nere (in salamoia naturale) snocciolate e tagliate grossolanamente, trito di prezzemolo, chicchi di mais dolce, chicchi di melagrana fresca, pizzico di peperoncino rosso, foglioline di menta.
Condire con olio extra vergine di oliva, gocce di limone, gocce di shoju (salsa di soia)


Funghetti del bosco delle streghe

 

Funghi chiodini d’autunno freschi, puliti e tagliati a fettine.
Saltare in padella per pochi minuti in olio di sesamo, aggiungere gocce di shoju e succo di limone, trito di prezzemolo.
Servire caldi.


Vermi di fogna

 

Spaghetti di farro (o kamut, o riso, o soia, o grano duro) – uno spicchio di aglio – cipolla tagliata a mezzelune sottili – brodo di kombu (si cuoce l’alga kombu in un litro di acqua per almeno 30’ salare alla fine) – olio di sesamo – sale marino fine – 3 seppie pulite e tagliate a fettine sottili (tenere il nero di seppia da parte) –
In una padella rosolare l’aglio e la cipolla in olio di sesamo caldo, quando sono morbidi e dorati, salare appena e aggiungere le seppie, mescolare bene, aggiungere il brodo di kombu caldo, coprire e cuocere per una trentina di minuti.
Cuocere gli spaghetti in acqua salata e scolarli leggermente al dente.
Versarli nella padella del sugo pronto.
Unire a questo punto il nero di seppia, mescolare bene a fuoco vivo.
Aromatizzare con shoju e gocce di limone e aromi a piacere.
Servire caldo.


zucca-ricette. zucca-ricette.


Polpettine di rospo al sugo di vampiro

 

Seitan di farro al naturale tritato fine - un pezzo di pane raffermo lasciato ammollare in latte di riso -farina di riso – prezzemolo tritato – un uovo fresco
Mescolare bene tutti gli ingredienti, avendo cura di preparare poi tante polpettine e di passarle nella farina di riso.
A parte preparare il sugo:
tagliare la polpa gialla di una zucca dolce a dadini.
Tagliare un porro ben lavato a fettine sottili, rosolarlo in olio di sesamo caldo finchè non è morbido e cremoso, girando spesso, salare alla fine.
Aggiungere i dadini di zucca, mescolare bene, coprire con brodo di kombu (preparato a parte – si può fare in quantità utile e tenere in frigo per le varie preparazioni) – si può usare anche il tè di tre anni (bancha, kukicha o hojicha) o dell’acqua calda.
Coprire e lasciare cuocere per una ventina di minuti.
Al termine mescolare fino ad ottenere una purea molto morbida e fluida.
Scaldare dell’olio di sesamo abbondante in una pirofila e soffriggervi le polpettine di seitan, girandole bene per cuocerle uniformemente. Scolare su carta assorbente da cucina.
Servire le polpettine calde ‘annegate’ nella salsa di zucca.

 

Bava gelata di lumaconi di fogna

(panna e crema di cioccolata)

 

250 g di tofu fresco in panetto – 6 C di olio di girasole (o mais) – pizzico di sale marino fine – polvere di vaniglia – 2 C di malto di riso – ½ tazza di latte di riso –
Scottare il tofu in acqua bollente per qualche minuto e scolare.
Mettere tutti gli ingredienti nel frullatore e frullare fino a che non si ottiene una crema morbida.
Lasciare raffreddare in frigorifero.
A parte preparare una salsa di cioccolata calda con:
250 g di cioccolato amaro fondente sbriciolato (ottimi Commercio Equo, Alce Nero, Rapunzel) – ¼ di latte di riso – 1 C di radice di kuzu (come addensante)
Sciogliere tutto a freddo in un pentolino.
Quindi sempre mescolando, portare a bollore il preparato.
A questo punto è fluido e cremoso.
Sistemare due- tre cucchiai di panna di tofu in ogni coppetta di portata e coprire con un cucchiaio di salsa di cioccolato
Servire subito!


pipistrelli-volo.


Caccole di pipistrello mummificate

 

Fichi secchi (naturali senza conservanti) tagliati a pezzettini su foglia verde


Frullato di termiti rosse

 

Centrifugato di carota, arancia rossa, mela rossa, spruzzato con zucchero a velo


Frullato di sanguisughe nere e frullato di rane

 

Due bevande gustose a base di:

  1. mela renetta o gialla – polpa di mirtillo (naturale) – polpa di more o lamponi – pezzetti di dattero
  2. polpa di mandarino – mela verde – carota – pezzetti di fico secco

 

rane-e-sanguisughe.

 

Acqua di fogna stagnante e acqua fermentata

 

Acqua naturale a temperatura ambiente

&

Acqua frizzante con spremuta di limone

 

I bambini della scuola Ciro Menotti di Limidi mandano disegni sul tema "Ricette con le Arance"



Ringraziamo, Andrea, Vanni, Mario, Mirco, Matteo e Simone e i maestri Matteo e Rosaria


ricetta-andrea.


Togliere zucchero, tuorli e panna montata ed aggiungere al loro posto scorza e succo d'arancia( 2 bicchieri) e un pizzico di sale


ricetta-mario.

Togliere il burro e le uova ed aggiungere, olio di mais (2 cucchiai), 1 cucchiaio di crema di mandorle chiara e succo di mela q.b.


ricette-mario2.

L'insalata di arance di Mario è OK


budino-all'arancia.

Togliere uova , zucchero, panna e cognac .
Fare una crema di miglio all'arancio utilizzando le scorze come da ricetta ed unirle ad una tazzina di miglio e 7 tazzine di acqua.
Fare bollire almeno mezz'ora.
Passare il tutto al setaccio. Aggiungere le mandorle tritate e decorare il budino come da ricetta sostituendo il cognac con il mirin (liquore di riso)



mirco-ricetta.

La ricetta di Mirco è OK


ricetta-simone.

Togliere uova, burro e zucchero ed aggiungere olio di mais, succo di mela, crema di mandorle chiara


ricetta-vanni.

Sostituire lo zucchero con malto d'orzo


ricetta-vanni.

Al posto dello zucchero e cognac mettere succo d'acero e mirin (liquore di riso)